Traghetti per l’isola d’Elba

L’isola d’Elba immersa nel Mediterraneo è il luogo perfetto per un soggiorno per ogni genere di vacanza. Sull’isola è possibile trovare ogni tipo di svago e attrazione dalla spiaggia splendida ed un mare cristallino in cui è possibile svolgere ogni tipo di sport sia a terra che in mare. 

L’Isola d’Elba è facilmente raggiungibile con i traghetti isola d’Elba che servono questa tratta grazie alla breve distanza da Piombino. I collegamenti sono frequenti e attivi tutto l’anno per oltre 100 partenze al giorno a partire dalle 5 del mattino fino alle 23 della sera. Le compagnie di navigazione che collegano l’Italia all’Isola d’Elba sono 4: Blu Navy, Toremar, Elba Ferries e Moby.

Sistemazione a bordo

La brevità della distanza con l’Isola d’Elba consente alle compagnie marittime di utilizzare dei traghetti di piccole dimensioni che non hanno cabine private. I passeggeri possono scegliere tra il posto sul passaggio ponte ossia i posti pubblici sulla comoda poltrona reclinabile, sui divanetti disposte nei saloni della nave o ad uno dei tavoli del bar del traghetto. I passeggeri possono effettuare la traversata sia nell’area esterna del traghetto che nelle zone interne a piacere fino a raggiungere la meta del proprio viaggio. 

Le migliori assicurazioni di viaggio

Negli ultimi anni sempre più persone hanno deciso di sottoscrivere un’assicurazione di viaggio, una polizza in grado di fornire vari servizi in base alle proprie esigenze, tra cui coperture sanitarie, assistenza medica, rimborso dei bagagli in caso di furto o smarrimento, annullamento del viaggio e responsabilità civile per i danni involontari contro terzi. Sicuramente ha inciso, in questo vero e proprio boom di richieste di assicurazioni di viaggio, l’aumento delle persone che ogni anno si recano all’estero per motivi di piacere, studio o lavoro. Allo stesso tempo non tutte le polizze sono uguali, perciò è importante capire come scegliere quella giusta tra le migliori offerte del settore.

Come scegliere l’assicurazione di viaggio giusta

Attivare una polizza assicurativa quando si viaggia all’estero permette di evitare problemi e contrattempi, rimanendo protetti in caso di episodi che potrebbero compromettere l’intera vacanza. A fronte di un costo piuttosto esiguo, le compagnie assicurative mettono a disposizione pacchetti completamente personalizzabili, con servizi modulari che possono essere inseriti o meno all’interno della polizza per una maggiore protezione. Normalmente i pacchetti base comprendono il rimborso delle spese mediche e il servizio di assistenza, utili soprattutto quando ci si reca in paesi dove il sistema sanitario è privato.

Noleggio Auto all’Aeroporto di Verona: Compagnie, Servizi, Ritiro e Consegna dell’Auto

L’aeroporto di Verona situato a dodici chilometri dal centro cittadino ed al centro di una vasta zona urbana, nasce come base militare durante il primo conflitto mondiale. Aperto al traffico passeggeri solo dagli anni ottanta, ha visto negli ultimi vent’anni un deciso incremento dei flussi e dei voli grazie anche all’arrivo di numerose compagnie low cost che hanno aperto nuove rotte disponibili. Per far fronte alle sempre crescenti esigenze dei passeggeri, l’aeroporto si è dotato nel tempo di infrastrutture sempre più accurate; una fra questi, senza dubbio, è il servizio di noleggio auto.

Le compagnie che offrono la possibilità di noleggiare un auto in loco sono dodici ed i loro uffici hanno sede in una palazzina adiacente al terminal arrivi nazionali ed internazionali di facile individuazione anche consultando la mappa dell’aereostazione. Per la precisione mettono a disposizione le loro auto, la Avis Maggiore, il gruppo Hertz, Europcar e Goldcar, i gruppi Winrent e Locauto, Sixt noleggio e Automove, Buchbinder rent e Autovia ed infine Interrent e Sicily by Car.

Voli per Verona, Compagnie Aeree e Voli per l’Aeroporti di Villafranca di Verona dagli Aeroporti Italiani

L’aeroporto di Verona-Villafranca è situato a una decina di chilometri dalla stazione di Verona Porta Nuova e si trova in un’area strategica che comprende varie province tra cui Mantova, Brescia, Vicenza e Verona. Giornalmente vi sono tratte che collegano l’aeroporto con Catania, Palermo, Roma, Olbia, Cagliari, Napoli e Bari, come voli nazionali e verso altre mete internazionali tra cui troviamo ad esempio Amsterdam, Londra, Parigi e Bruxelles. I voli nazionali rivestono particolarmente importanza in quanto permettono un collegamento diretto tra le varie zone e regioni limitrofe all’aeroporto e vari altri centri d’Italia. 

Le compagnie aeree che operano da e per l’aeroporto di Verona son numerose e differenti, italiane e internazionali, e offrono varie tratte di fondamentale importanza per questo polo del nord Italia. Tra queste si trovano: Aegeanair, Aerlingus, Airmoldova, Alitalia, Blue Panorama, Easyjet, Eurowings, Lufthansa, Nouvelair, Ryanair, Transavia, Volotea, e tante altre

Collegamenti da e per l’Aeroporto di Verona, Come Raggiungere il Centro Città di Verona

L’aeroporto di Verona-Villafranca, situato al centro di un’area che va a comprendere varie province della zona come Mantova, Brescia e Verona tra le tante, si trova molto vicino alla città trovandosi a solo a dieci chilometri di distanza da Verona Porta Nuova, una delle stazioni principali. 

Raggiungere dunque l’aeroporto o, al contrario, recarsi nel centro città non è ne complesso ne costoso e a seconda delle proprie esigenze e preferenze si può decidere di optare per vari mezzi di trasporto differenti. Proprio per la vicinanza tra aeroporto e centro città non esiste una linea ferroviaria ma i collegamenti son invece garantiti da taxi, autobus e automobile

Quanto Tempo prima Andare in Aeroporto prima della Partenza di un Volo: tutte le info

Hai programmato con cura il tuo itinerario di viaggio ed hai atteso con ansia il momento della partenza. Finalmente il giorno fatidico è arrivato ed ormai non ti rimane che metterti in viaggio alla volta dell’aeroporto. Per motivi ignoti, il percorso che devi compiere per raggiungere l’aerostazione ti crea ansia. Non sei particolarmente originale, siamo un po’ tutti così. La domanda che ti poni è quanto tempo prima devi arrivare all’aeroporto rispetto all’ora di partenza del volo.

Arrivare con un anticipo eccessivo genera frustrazione soprattutto se si viaggia in famiglia; i bambini, si sa, non conoscono il significato della parola pazienza. Arrivare all’ultimo minuto, al contrario, scatena ansia soprattutto se qualche imprevisto dell’ultimo minuto, va a scompigliare i piani prestabiliti. Non tutti gli itinerari di viaggio seguono le medesime regole così come non tutte le compagnie aeree danno le stesse disposizioni in materia di imbarchi; è bene quindi che, prima di farsi prendere dal panico, che tu ti sia documentato in relazione a quanto consiglia la tua compagnia di viaggio in relazione alle tempistiche necessarie per sbrigare le procedure prima dell’imbarco.

Bagaglio a Mano da portare in Aereo: Misure, Dimensioni e Peso Consentiti

Se devi affrontare un viaggio in aereo, uno dei principali dubbi che ti porrai riguarderà il bagaglio a mano e, nello specifico, quali sono i limiti di peso e dimensioni che lo stesso deve avere per poter essere posto nella cabina dell’aereo. In realtà le regole variano da compagnia a compagnia e questo potrebbe generare ulteriore confusione. Per cercare di eliminare ogni perplessità, ti elencheremo di seguito le regole che disciplinano il trasporto del bagaglio a mano per le principali compagnie aeree. 

Bagaglio a mano con Alitalia

Alitalia permette di trasportare in cabina, un bagaglio a mano il cui peso non superi il limite di peso degli 8 Kg. Non è però questo l’unico limite da dover rispettare con questa compagnia in quanto sono previste delle limitazioni anche per quanto riguarda le misure. Il bagaglio infatti non deve superare, comprese le maniglie, le rotelle e le tasche laterali le dimensioni di 55x35x25 centimetri rispettivamente per altezza, larghezza e profondità. Alitalia permette, inoltre, di portare in aggiunta a questa valigia di piccole dimensioni, un ulteriore borsa tra le seguenti:

– una borsetta da donna
– una borsa in cui è riposto un personal computer
– un porta documenti
– un passeggino 
– stampelle per la deambulazione

Bagaglio a Mano in Aereo: Oggetti Vietati e Proebiti da portare in Aereo

Ci siamo, avete cliccato su Booknow accaparrandovi un volo per una capitale europea a prezzi stracciati ed ora non resta che preparare il bagaglio. Se la vostra filosofia è Less is More, allora appartenete alla schiera di quei viaggiatori che escludono a priori il bagaglio da stiva e partono con solo bagaglio a mano. Bagaglio a mano che in caso di spostamenti brevi torna utile e vantaggioso anche economicamente. Le tariffe per imbarcare infatti un bagaglio da stiva possono far lievitare significativamente il costo di un ordinario biglietto aereo.

Ma se per quanto riguarda pesi e misure le regole variano da compagnia a compagnia, ci sono invece delle regole di base stilate dall’ENAC, Ente Nazionale Per L’Aviazione Civile, a cui bisogna necessariamente attenersi circa gli oggetti vietati nel bagaglio a mano. Per evitare brutte sorprese una volta arrivati ai controlli in aeroporto ecco un breve vademecum per chiarire definitivamente cosa è vietato portare nel bagaglio a mano, a prescindere dalla compagnia con cui si è scelto di volare.

La carta dei Diritti del Passeggero: Cos’è e Cosa Prevede

Chi viaggiando in aereo non è incappato in una disavventura come ad esempio la cancellazione del volo o lo smarrimento del bagaglio? Si tratta di veri e propri disagi che possono anche rendere meno piacevole un periodo di relax o far aumentare lo stress per gli impegni lavorativi. Non tutti sanno, però, che esiste un documento che assicura differenti tutele da quelli che sono gli errori più comuni che possono commettere le compagnie aeree e dai diversi imprevisti che possono capitare: la carta dei diritti del passeggero. Scopriamo insieme di cosa si tratta e cosa prevede.

Che cos’è la carta dei diritti del passeggero

La carta dei diritti del passeggero può essere considerata un vero e proprio Testo Unico che raccoglie la normativa nazionale, internazionale e comunitaria specificando quali sono i diritti del viaggiatore e quali tutele lo assistono nel momento in cui si verifica un qualsiasi inconveniente durante il suo volo. La sua nascita è avvenuta nel 2001 grazie all’opera svolta dall’ENAC (l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) che aveva come scopo quello di tutelare i viaggiatori nei casi in cui incorressero in disservizi delle compagnie aeree, fare in modo che i voli risultassero sicuri e che venisse monitorata la qualità dei servizi forniti alla clientela. La carta dei diritti del passeggero viene applicata in tutti gli scali dell’Unione Europea e da tutte le compagnie di volo di bandiera, sia europee che non.

La località di San Foca nel Salento

Il Salento ha conosciuto in anni recenti un successo di pubblico davvero fenomenale, tanto da divenire la metà prediletta per le vacanze non solo di larga parte della popolazione italiana, ma anche di moltissimi visitatori stranieri, che visitano questa splendida zona pugliese anche nei periodi classicamente considerati fuori stagione.

San Foca è situata sulla costa adriatica del Salento: essa è sicuramente una delle località meno blasonate a livello turistico, se la si paragona a quelle che godono ormai di fama internazionale. È sufficiente un breve confronto con coloro che non conoscono a fondo le gemme nascoste di questa zona, per capire che quando si pensa al Salento i nomi di cittadine sono pochi e spesso – a parte qualche rinomata eccezione – sulla costa ionica. Eppure il Salento nasconde alcune perle davvero imperdibili: conosciute ai viaggiatori più intraprendenti, ma non ancora prese d’assalto dalle folle, località come San Foca offrono tutto il meglio della magia salentina in un contesto più riparato. San Foca è a maggior ragione il posto ideale per coloro che vogliono godere di tutte le caratteristiche di questa bellissima zona pugliese, senza trovarsi a dover competere con troppi turisti, soprattutto nei momenti di alta stagione.