Bagaglio a Mano in Aereo: Oggetti Vietati e Proebiti da portare in Aereo

Ci siamo, avete cliccato su Booknow accaparrandovi un volo per una capitale europea a prezzi stracciati ed ora non resta che preparare il bagaglio. Se la vostra filosofia è Less is More, allora appartenete alla schiera di quei viaggiatori che escludono a priori il bagaglio da stiva e partono con solo bagaglio a mano. Bagaglio a mano che in caso di spostamenti brevi torna utile e vantaggioso anche economicamente. Le tariffe per imbarcare infatti un bagaglio da stiva possono far lievitare significativamente il costo di un ordinario biglietto aereo.

Ma se per quanto riguarda pesi e misure le regole variano da compagnia a compagnia, ci sono invece delle regole di base stilate dall’ENAC, Ente Nazionale Per L’Aviazione Civile, a cui bisogna necessariamente attenersi circa gli oggetti vietati nel bagaglio a mano. Per evitare brutte sorprese una volta arrivati ai controlli in aeroporto ecco un breve vademecum per chiarire definitivamente cosa è vietato portare nel bagaglio a mano, a prescindere dalla compagnia con cui si è scelto di volare.

La carta dei Diritti del Passeggero: Cos’è e Cosa Prevede

Chi viaggiando in aereo non è incappato in una disavventura come ad esempio la cancellazione del volo o lo smarrimento del bagaglio? Si tratta di veri e propri disagi che possono anche rendere meno piacevole un periodo di relax o far aumentare lo stress per gli impegni lavorativi. Non tutti sanno, però, che esiste un documento che assicura differenti tutele da quelli che sono gli errori più comuni che possono commettere le compagnie aeree e dai diversi imprevisti che possono capitare: la carta dei diritti del passeggero. Scopriamo insieme di cosa si tratta e cosa prevede.

Che cos’è la carta dei diritti del passeggero

La carta dei diritti del passeggero può essere considerata un vero e proprio Testo Unico che raccoglie la normativa nazionale, internazionale e comunitaria specificando quali sono i diritti del viaggiatore e quali tutele lo assistono nel momento in cui si verifica un qualsiasi inconveniente durante il suo volo. La sua nascita è avvenuta nel 2001 grazie all’opera svolta dall’ENAC (l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) che aveva come scopo quello di tutelare i viaggiatori nei casi in cui incorressero in disservizi delle compagnie aeree, fare in modo che i voli risultassero sicuri e che venisse monitorata la qualità dei servizi forniti alla clientela. La carta dei diritti del passeggero viene applicata in tutti gli scali dell’Unione Europea e da tutte le compagnie di volo di bandiera, sia europee che non.

La località di San Foca nel Salento




Il Salento ha conosciuto in anni recenti un successo di pubblico davvero fenomenale, tanto da divenire la metà prediletta per le vacanze non solo di larga parte della popolazione italiana, ma anche di moltissimi visitatori stranieri, che visitano questa splendida zona pugliese anche nei periodi classicamente considerati fuori stagione.

San Foca è situata sulla costa adriatica del Salento: essa è sicuramente una delle località meno blasonate a livello turistico, se la si paragona a quelle che godono ormai di fama internazionale. È sufficiente un breve confronto con coloro che non conoscono a fondo le gemme nascoste di questa zona, per capire che quando si pensa al Salento i nomi di cittadine sono pochi e spesso – a parte qualche rinomata eccezione – sulla costa ionica. Eppure il Salento nasconde alcune perle davvero imperdibili: conosciute ai viaggiatori più intraprendenti, ma non ancora prese d’assalto dalle folle, località come San Foca offrono tutto il meglio della magia salentina in un contesto più riparato. San Foca è a maggior ragione il posto ideale per coloro che vogliono godere di tutte le caratteristiche di questa bellissima zona pugliese, senza trovarsi a dover competere con troppi turisti, soprattutto nei momenti di alta stagione.

Trolley da Cabina: Consigli per Acquistare un Trolley da Viaggio come Bagaglio a Mano

Il trolley è una delle più grandi invenzioni degli ultimi anni. La valigia con le rotelle è diventata un must per i viaggiatori abituali e occasionali, grazie alla sua versatilità e alla sua praticità. Spesso viene utilizzato come bagaglio a mano per i viaggi in aereo ma in questo caso è bene avere dei consigli pratici su come scegliere quello giusto.

Le dimensioni

La prima cosa che devi tenere in considerazione quando scegli il trolley da cabina è la dimensione. Gran parte delle compagnie aeree considera a mano un bagaglio che, complessivamente, non superi le misure standard di 55x40x20 cm. Complessivamente si intende comprese ruote, maniglie e sporgenze varie. Alcune compagnie accettano delle dimensioni poco superiori, ma meglio optare per un bagaglio a mano che possa andare bene con tutte.

Verona: città a misura d’uomo e di bambino

E’ la città che per antonomasia rappresenta la patria degli innamorati, non solo per la vicenda storica legata all’immagine di Romeo e Giulietta, indipendentemente dalla sorte finale dei due innamorati, ma anche per le sue strade romantiche ed indimenticabili. Verrebbe da pensare che Verona sia pensata solo per la coppia? Nulla di più sbagliato, poiché questa cittadina è ideale anche per la famiglia. Ecco qualche suggerimento per intraprendere un indimenticabile viaggio con la famiglia nella fantastica Verona. Ma prima vediamo insieme come arrivare in questa città.

COME ARRIVARE A VERONA

Non è difficile arrivare a Verona. Per chi raggiunge la città in treno il punto di arrivo è la stazione “Porta Nuova” a pochi passi dal centro storico della città. Per chi invece giunge in città in auto, l’uscita più comoda al centro di Verona è Verona Sud. E’ possibile raggiungere la città anche mediante i pullman turistici (ottima soluzione per evitare i problemi legati al parcheggio e le zone di traffico limitato). Verona è raggiungibile anche in aereo. L’aeroporto “Valerio Catullo” si trova infatti a circa 12 km dalla città ed è ben collegato con essa (potrete arrivare in città tramite bus navetta o taxi).

Parcheggio Malpensa: Dove Parcheggiare Low Cost vicino all’Aeroporto di Malpensa

L’aeroporto di Malpensa, che serve principalmente la città di Milano ma anche -per vicinanza geografica- molte località del Piemonte, è uno dei più grandi, attivi e trafficati del nostro Paese. E’ quindi ben attrezzato per accogliere e gestire innumerevoli arrivi e partenze, anche con i servizi di parcheggio auto nei dintorni immediati.

Dentro il perimetro dell’aeroporto di Malpensa si trovano dieci parcheggi specifici. I più importanti sono: parcheggio P1-Lungo Termine, parcheggio P2-Executive, parcheggio P3-Express, parcheggio P4-Holiday e parcheggio P5-Easy. A completamento di questi troviamo altre due aree di parcheggio: Top Car e Genius. Altri parcheggi minori (da P6 a P10) sono dedicati alle soste brevi e sono suddivisi tra area arrivi e area partenze. I parcheggi sono gestiti da ViaMilanoParking e si trovano proprio a ridosso dell’aerostazione.

Parcheggio Orio al Serio: i Migliori Parcheggi Low Cost all’Aeroporto di Bergamo

L’aeroporto internazionale Caravaggio di Bergamo, noto più come “Orio al Serio” è un’aerostazione molto importante per smistare il traffico del nord Italia. Situato a 50 km da Milano, è punto di atterraggio e di partenza prevalentemente di compagnie aeree low cost e dunque discretamente frequentato da chi viaggia a poco prezzo. I parcheggi che più vicini sono gestiti dall’ente aeroportuale che si affida a ViaMilano Parking.

Fiumicino: suggestiva località archeologica ricca di storia

Una ridente comunità di poco più di settantamila anime incastonata nelle immediate vicinanze di Roma. Una cittadina, quella di Fiumicino, che alla stregua della sua celeberrima e storicamente infinita vicina ha saputo sapientemente conservare al proprio interno tutti i resti ed i cimeli dell’incessante incedere delle epoche, in una sorta di collage variegato ed estremamente piacevole alla vista di chi ammaliato ne ammira le sue suggestive bellezze. Tutto ciò inserito e situato in un’ampia superficie geografica, che fa di Fiumicino il quinto comune laziale per ampiezza.

Cosa vedere a Verona

Verona è la seconda città per grandezza della regione, ma nulla ha da invidiare alla famosa Venezia. Il suo centro storico è antico e la sua tradizione affonda nella storia Medievale, dove venne battezzata Marmora o Marmorina. Questi nomi sono dovuti agli edifici e monumenti in pietra, suggestivo scenario dipinto usando l’architettura. Il centro storico è così caratteristico da essere stato dichiaro Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, un titolo che già da solo spinge al dovere di visitare questa splendida città. Dai suoi monumenti ai ponti sul fiume Adige, Verona è più che lo scenario Shakespeariano della famosa storia d’amore e dramma di Romeo e Giulietta.

I luoghi imperdibili a Verona

Visitare la città spinge a recarsi presso alcuni dei suoi simboli, imperdibili espressioni del romanticismo e della storia capaci di catturare la mente e lo spirito. Attraversiamoli uno per uno:

Acqualandia di Jesolo, Prezzi dei Biglietti di Ingresso

Acqualandia è un parco a tema acquatico aperto nel 1989 a Jesolo, in provincia di Venezia, eletto più volte il migliore in Italia nella sua categoria. La scenografia riprende un’ambientazione a tema caraibico, concepito come un’isola tropicale, con la ricostruzione di una spiaggia con fine sabbia bianca, un galeone spagnolo e delle rovine coloniali. Qui si trovano le due piscine principali, comunicanti fra loro. Oltre alla zona acquatica, il parco è dotato di un’arena semicoperta dedicata ai vari spettacoli, un’aera dedicata alla ristorazione e una al divertimento dei più piccoli, una torre per il bungee jumping e i campi da beach volley.

Acqualandia apre da maggio a settembre dalle 10 di mattina fino alle 18, ma nei periodi di maggiore affluenza la biglietteria è attiva già dalle 9. È possibile l’ingresso al parco fino alle 16. Il prezzo del biglietto comprende l’accesso a tutte le attrazioni, gli show e le attività di animazione, a esclusione del bungee jumping.